#Librainstand al #SalTo16: Exòrma apre lo stand ai librai italiani

Avete presente quando tutti, tutti i vostri amici si incontrano per una festa, una serata speciale e voi non potete raggiungerli perché la vita, gli impicci, le cose da fare, il lavoro, la famiglia? Ecco, io mi sento così. Il fatto è che inizia il Salone Internazionale del Libro di Torino (il ventinovesimo, per la precisione) e sento che dovrei essere lì. Invece, no.

E come se non bastasse sapere che mi perderò questa o quella presentazione, quella conferenza e quell’incontro speciale, mi arrivano gli inviti di editori, librai, scrittori: tornando al paragone festa, è come ricevere le foto di piatti squisiti e di gruppetti di amici abbracciati che dicono Manchi solo tu. Per questo rosico, e non poco.

Siccome però non sono egoista, ci tengo a segnalare ai fortunati che si recheranno al Lingotto tra il 12 e il 16 maggio un’eccellente iniziativa che la casa editrice Exòrma ha organizzato per i giorni della festa, cioè…intendevo del Salone, chiedo venia.

Ma partiamo dall’idea: chi fa il libro? L’autore, l’editore, il lettore? Sì, certo: è chiaro che, senza questi anelli, la catena della lettura sarebbe inesistente. Ma chi “fa” la vita di un libro? Chi lo sceglie dal catalogo, chi lo legge, lo apprezza, lo promuove e infine lo affida alle mani del lettore?

I librai, ovviamente, quella razza che dovrebbe essere posta sotto la protezione dell’UNESCO, del WWF e dell’ONU, per evitare di ritrovarci in un mondo di scaffali pieni di best-seller che nessuno legge. Exòrma con l’iniziativa LIBRAI IN STAND affida alle cure di librai “veri” il proprio catalogo: ognuno dei librai che ha aderito all’invito adotta una pubblicazione Exòrma e accoglierà i visitatori promuovendola.

Vi si incontreranno, tra gli altri: Libreria Vicolo Stretto di Catania, Libreria Bacco Cantina di Raffa di Puegnago del Garda, Librerie Roma e Le Notti Bianche di Vigevano, Libreria Modusvivendi di Palermo, Satellite Libri di Cagliari, Ubik MonterotondoRoma SecretStore, Libreria Pantaleon di Torino, Libreria Diari di BordoL’Orsa Minore di Pisa e Ubik Foggia. Una piccola Italia -ospite e padrona di casa insieme- che trasformerà lo stand in libreria corale, il cliente in Lettore: magie che avverranno grazie ad un’idea madrina più che arguta.

Punta dall’ape Curiosità, ho chiesto a Chiara Calò della Ubik Monterotondo quale libro avesse intenzione di adottare e per quali motivi. Mi ha parlato di Infamia, di Ana Maria Machado  , romanzo che affronta i delicati temi della calunnia e del difficile discrimine tra falsità e vero.

L’ho scelto per due ragioni. La prima è che Infamia è una sfida al lettore. Si tratta di un libro che non si lascia abbandonare: è scritto in una lingua non semplice, forse anche funzionale alla storia che racconta, vorresti smettere ad ogni pagina, ma in realtà non lo fai. Inoltre, il tema della vulnerabilità alla diffamazione ci riguarda tutti. Tutti abbiamo, o pensiamo di avere, o ci piace pensare di avere, una “credibilità da difendere”; e contemporaneamente tutti ci sentiamo interpellati a dire la nostra, ad essere partigiani, quando si tratta di giudicare qualcuno che è stato additato, socialmente o privatamente accusato.

Vedete, sono bastate queste poche frasi ad incuriosirmi, e penso che aggiungerò a breve Infamia alla pila di libri in attesa di lettura: perché questo il dono che hanno i librai, come ben hanno compreso ad Exòrma.

Se siete tra gli amici che si incontreranno nel delizioso caos librario del SalTo16 in questi giorni, quindi, ricordatevi di passare allo stand E63: un libraio vi aspetta.

Ma non mandatemi foto, per favore.

Francesca Schipa

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , ,

Categorie: diBuoneNotizie

Autore:diLetti e Riletti

Blog di libri, letture, divagazioni. www.dilettieriletti.wordpress.com

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Non c'è ancora nessun commento.

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

you can call me outsider

io. tu. panna montata. manette. altre domande stupide?

orlando furioso

il blog di Deborah Donato

Se lo scrivi resta

diario di una ragazza comune, ottimista a modo suo

marisa salabelle

Fu così che Efisia Caddozzu venne al mondo. Mischinedda , pensò la levatrice mentre la presentava ai parenti riuniti. Ellusu, pensò la nonna, una parola che nel suo vocabolario alquanto limitato stava a significare molte cose diverse a seconda delle circostanze.

Luca Bottura

Satira gratuita, ma anche a pagamento

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

trecugggine

le cugine parlano di libri

Il pulpito del libraio

Accade in una libreria di provincia. Voi umani non potreste nemmeno immaginarlo!

aliceinwriting - vita da biblioteca e suggestioni sparse

Bibliotecaria, copywriter, scrittrice con un passato da redattore editoriale. Amante dei libri, della lettura, sensibile al piacere del testo e al grado zero della scrittura, mi occupo di Letteratura, amica esistenziale fin dai tempi dell'infanzia, poi alleata negli studi, infine compagna fedele di vita. I miei campi d'azione: la critica, la riflessione sul romanzo, sui miti, su temi e topoi; la poesia come flusso di coscienza e sottile tecnica semantica; il racconto, finestra aperta su un mondo interiore da narrare con parole in libertà. Postilla doverosa per caratterizzarmi ulteriormente: oltre ai libri, l'enorme, smodata, incontenibile passione per il cinema (sono cresciuta nella videoteca di famiglia, l'ormai serrata Video Days) e per la musica (colonne sonore di film e tanto, tanto, tanto, metal e rock in tutte le sfumature).

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Muninn

libri da ricordare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: