Regali di carta: 5 libri per bambini e ragazzi da suggerire a Babbo Natale

 

 

Come dicevamo qui pochi giorni fa, Natale si avvicina a grandi passi e i veri protagonisti di questi giorni – i bambini – sono nei nostri pensieri costantemente. Ovviamente, in questo caso specifico, non saremo noi a comprare i regali, no.

Mai. Giuro.

Ma qualcuno che è in grande confidenza con Babbo Natale potrebbe passargli qualche suggerimento, no? e siccome non penso che il biancobarbuto riesca a tenersi aggiornato su tutti i bei libri che si possono trovare in libreria, ho chiesto a Carla Campus di Libri e Bar Pallotta -amica e libraia fidatissima- di dargli una mano. Ed ecco cosa è venuto fuori.

Le avventure di Alina. Nasco! fa parte di un progetto curato e realizzato da Marina Rivera e pubblicato da Giulio Perrone editore. Alina è una bambina curiosa e amante delle avventure, che ama travestirsi e ha un grande amore per la musica.

Le avventure di Alina - Nasco!

Le avventure di Alina – Nasco!

Oltre ai bei disegni freschi e ad un testo di semplice lettura, il libro comprende un CD  con “Bim Bam Bum“, canzone composta da Luis Bacalov (tra l’altro vincitore del premio Oscar per le musiche del film Il Postino) interpretata da Natalia Bacalov.

Il consiglio di Carla: per piccoli lettori (o ascoltatori) fra i 3 e i 7 anni.

Spesso i pargoli premono sui genitori per avere in regalo un morbido cucciolo, senza rendersi conto che si tratta di un essere vivente che necessita di molte cure e attenzioni. Il rinoceronte di Rita è la storia toccante e divertente di una bambina che, davanti al rifiuto della madre di prenderle un animaletto, decide di andare allo zoo per prendersi…un rinoceronte!

Il rinoceronte di Rita

Il rinoceronte di Rita

L’ultimo albo del famoso illustratore Tony Ross, edito da Camelozampa, mostra una piccola molto decisa che si ritrova ad affrontare una serie di buffi imprevisti, ben immaginabili, vista la mole dell’animaletto in questione.

Il consiglio di Carla: per piccoli lettori e animalisti fra i 5 e i 9 anni.

 

Ci sono storie che non smettono mai di esser raccontate: così, quando Carla mi ha mostrato il Cappuccetto Rosso edito da Lavieri, sono rimasta affascinata non solo dai me-ra-vi-glio-si disegni di Massimiliano Frezzato, ma anche dal lavoro sul testo.

Cappuccetto Rosso

Cappuccetto Rosso

Infatti l’autore ha rielaborato il testo a memoria, per poi confrontarlo con la favola “standard”. Le aggiunte e i cambiamenti sono visibili sulla pagina perché in diverso colore: il lettore può quindi decidere se attenersi all’originale di Perrault o lasciare spazio ad una storia diversa, elastica e mutevole come una favola narrata a voce. Oltre a questo, il libro è piacevolissimo per gli occhi e al tatto (testato personalmente)!

Il consiglio di Carla: per lettori sperimentati e sperimentatori fra i 7 e i 10 anni.

 

Avvicinandosi al mondo dei manga attraverso i disegni di Julien & Mathieu Akita, il graphic novel edito da Tunué –uno della serie TipiTondi– consigliato da Carla è un vero classico della letteratura per ragazzi.

Le avventure di Tom Sawyer

Le avventure di Tom Sawyer

Le avventure di Tom Sawyer è in realtà un volume da tener caro a qualunque età: rispetta il testo originale di Twain ma riesce a regalare alla storia di Tom e Huck -attraverso la velocità e la luminosità dei disegni anche in 3D- un’aria fresca che rende bene l’irrefrenabile curiosità e allegria dei due monelli perennemente in fuga.

Il consiglio di Carla: per lettori avventurosi e amanti dei fumetti (giapponesi e non) fra i 9 e i 14 anni.

 

Per quanto possa sembrare assurdo scriverlo: ci sono libri per bambini senza età, nel senso che possono esser letti in qualunque fascia d’età, oppure che sono adatti a lettori che non invecchiano. Il primo di questi è Oscar il gatto custode, edito da Camelozampa.

Scritto da Chiara Valentina Segré, illustrato da Paolo Domeniconi, si ispira a una storia  accaduta in America, e tutti vorremmo si svolgesse sempre come viene narrato, con commovente semplicità. Oscar vive in una casa di riposo, un bel gatto come tanti. Ma Oscar è anche un accompagnatore, un custode: quando uno degli ospiti della casa si avvicina alla fine, il gatto salta sul suo letto e lì resta a scaldare e confortare l’umano nel passaggio ultimo.

Oscar il gatto custode

Oscar il gatto custode

La malattia e la morte non sono argomenti comunemente affrontati nella letteratura per ragazzi, ma la delicatezza e la luminosità della narrazione e dei disegni fanno di Oscar il gatto custode un libro che non ispira tristezza, ma grande serenità.

Il consiglio di Carla: per ragazzi, giovani, adulti, per bambini (da leggere insieme ai genitori), per genitori (da leggere come bambini).

p.s. Anche Stephen King si è ispirato alla storia di Oscar in Doctor Sleep.

E infine, infine. Quando sono andata a chiacchierare con Carla è stato difficile scegliere; e benché abbia scritto “cinque libri” in realtà devo parlarvi di un “sesto”, che per me resta tra le prime, irrinunciabili letture da consigliare.

Da qualche parte, non sappiamo dove, c’è un’isola.  O comunque, pur sapendolo, non lo scriveremmo qui su un blog. L’Isola-che-non-c’è è un segreto tra i più noti, e  riescono ad andarci solo i bambini che non crescono mai, nemmeno quando invecchiano.

Peter Pa

Peter Pan

Hanno appuntamento con Peter Pan, non possono mancare. Allo stesso modo, non può mancare tra le letture di tutti il ben poco noto -almeno in Italia- testo originale di James Matthew Barrie. Soprattutto se illustrato dalla magica mano di Massimiliano Frezzato. Guardatelo, compratelo, regalatelo: è splendido. E qualora non aveste figli, nipoti, figliocci, bimbi sperduti e non, prendetelo per voi e sognate.

E, non voglio sembrare sfacciata, non potreste dire a Babbo Natale che io non ho mai smesso di aspettare Peter Pan?

 

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categorie: diGressioni

Autore:diLetti e Riletti

Blog di libri, letture, divagazioni. www.dilettieriletti.wordpress.com

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

Non c'è ancora nessun commento.

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

you can call me outsider

io. tu. panna montata. manette. altre domande stupide?

orlando furioso

il blog di Deborah Donato

Se lo scrivi resta

diario di una ragazza comune, ottimista a modo suo

marisa salabelle

Fu così che Efisia Caddozzu venne al mondo. Mischinedda , pensò la levatrice mentre la presentava ai parenti riuniti. Ellusu, pensò la nonna, una parola che nel suo vocabolario alquanto limitato stava a significare molte cose diverse a seconda delle circostanze.

Luca Bottura

Satira gratuita, ma anche a pagamento

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

trecugggine

le cugine parlano di libri

Il pulpito del libraio

Accade in una libreria di provincia. Voi umani non potreste nemmeno immaginarlo!

aliceinwriting - vita da biblioteca e suggestioni sparse

Bibliotecaria, copywriter, scrittrice con un passato da redattore editoriale. Amante dei libri, della lettura, sensibile al piacere del testo e al grado zero della scrittura, mi occupo di Letteratura, amica esistenziale fin dai tempi dell'infanzia, poi alleata negli studi, infine compagna fedele di vita. I miei campi d'azione: la critica, la riflessione sul romanzo, sui miti, su temi e topoi; la poesia come flusso di coscienza e sottile tecnica semantica; il racconto, finestra aperta su un mondo interiore da narrare con parole in libertà. Postilla doverosa per caratterizzarmi ulteriormente: oltre ai libri, l'enorme, smodata, incontenibile passione per il cinema (sono cresciuta nella videoteca di famiglia, l'ormai serrata Video Days) e per la musica (colonne sonore di film e tanto, tanto, tanto, metal e rock in tutte le sfumature).

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Muninn

libri da ricordare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: