Buone notizie: un #librosospeso vi aspetta in libreria

Come nasce un’idea per favorire la lettura tra i più giovani? Da un caffè.

La generosa abitudine partenopea del “caffè sospeso” si trasferisce in una libreria di Polla, in provincia di Salerno, e prende nuova vita con l’iniziativa Il Libro Sospeso che si rivolge ai ragazzi tra i 10 e i 18 anni. L’ idea nasce nello specifico nella Libreria Ex Libris Cafè di Michele Gentile che si è ispirato al “caffè sospeso napoletano” che si può lasciare già pagato al bar a vantaggio di chi non potesse permettersi di pagarlo da sé.

Il meccanismo è semplice: si acquistano due libri, uno per sé, l’altro per uno “sconosciuto” tra i 10 e i 18 anni. Il libro acquistato sarà preso in consegna dal libraio e consegnato a un ragazzo che si sarà recato in libreria nei successivi sette giorni. Per sapere a chi è andato il proprio “libro sospeso” si potrà chiedere in libreria oppure ricevere il nome sulla propria e-mail.
Numerose le adesioni non solo dei clienti, ma soprattutto di altre librerie in diversi luoghi d’Italia: tutti hanno abbracciato con entusiasmo l’idea che intende essenzialmente favorire la lettura tra i ragazzi (ma non solo, visto che l’iniziativa diventando virale ha perso la connotazione dell’età, diventando generica) per tentare una decisa inversione di marcia alla tendenza che vede gli italiani sempre più lontani dalla lettura.

Da Milano a Lecce, i libri sospesi in attesa di un lettore aumentano e, mentre si fa a gara per accaparrarsi i meriti dell’idea, le foto con i libri donati abbondano su tutti i social (guardate su twitter all’hashtag #librosospeso). Di chiunque sia la buona pensata, resta comunque un’iniziativa più che lodevole…soprattutto visto il costo dei libri!

Regalando letture, regaliamo pane e ottimo companatico per la mente. Speriamo che la generosità attecchisca ovunque…

Annunci

Tag:, ,

Categorie: diNotizie tascabili

Autore:diLetti e Riletti

Blog di libri, letture, divagazioni. www.dilettieriletti.wordpress.com

Iscriviti

Iscriviti al nostro feed RSS e ai nostri profili sociali per ricevere aggiornamenti.

21 commenti su “Buone notizie: un #librosospeso vi aspetta in libreria”

  1. 30 marzo 2014 a 13:12 #

    Trovo sia un’iniziativa splendida!

    • 30 marzo 2014 a 19:02 #

      Verissimo, sono entusiasta anch’io…diffondete, diffondete!

    • michele
      14 aprile 2014 a 13:03 #

      Facciamola correre, servono le gambe di tutti. Rimettiamo al centro i ragazzi di questo grande Paese.

  2. 30 marzo 2014 a 15:46 #

    L’ha ribloggato su sabrinaminetti.

  3. 30 marzo 2014 a 16:22 #

    Ho sempre adorato il caffè sospeso a Napoli, la vedevo come una cosa che ci teneva tutti uniti. Questa idea del libro è geniale, spero convinca molti scettici che i libri sono importanti. 😊

    • 30 marzo 2014 a 19:01 #

      Anch’io ho sempre amato l’idea -di civiltà e generosità- del caffè sospeso. A maggior ragione i libri…!

    • michele
      14 aprile 2014 a 13:04 #

      Tocca ad ognuno di noi fare il primo passo, i ragazzi hanno bisogno di questo esempio.

  4. Alina Laruccia
    31 marzo 2014 a 13:55 #

    Anche la libreria Eleutera di Turi aderisce all’iniziativa. Alina Laruccia, titolare.

  5. 1 aprile 2014 a 11:44 #

    L’ha ribloggato su Il pulpito del libraioe ha commentato:
    Da oggi l’iniziativa “Un libro sospeso” è attiva anche nella mia libreria, che come tutti sanno (?) si chiama Marcovaldo e se ne sta in un ridente paesino della provincia di Salerno, Cava De’Tirreni, la piccola Svizzera, ebbene sì, non l’abbiamo scelto noi il soprannome e personalmente non concordo nemmeno tanto.

    Miei clienti, anche un albodacolorare sospeso va bene lo stesso.
    Donate!

    • 1 aprile 2014 a 12:13 #

      Ho twittato la notizia. E lo farò con tutti i librai che mi scriveranno… 🙂

  6. 1 aprile 2014 a 19:22 #

    Grande iniziativa!!

  7. 3 aprile 2014 a 22:09 #

    È una gran gioia sapere che una iniziativa così superbamente civile arrivi dal Sud. È la conferma che il cuore culturale e sociale di questo paese allo sbando non si è perso. Evviva.

    • 3 aprile 2014 a 23:19 #

      E leggi anche, se ti va, l’articolo di oggi sul Porto e Riporto a Palermo 🙂

  8. 3 aprile 2014 a 23:16 #

    Ma e’ il libraio che decide a quale ragazzo specifico dare il libro nei successivi 7 giorni, o chiede un po’ a tutti se sono interessati? Non vorrei finisse in mano ad uno con gusti diversi – a cui non importa niente..Col caffe’ e’ piu’ facile la cosa, no? Pero’ bella iniziativa!!

    • 3 aprile 2014 a 23:21 #

      È il lettore che entra a chiedere se c’è un libro sospeso…può comunque essere l’occasione per scoprire libri che altrimenti non avremmo mai letto!

  9. michele
    14 aprile 2014 a 13:08 #

    Un libro sospeso, è l’abbraccio che ogni ragazzo merita, facciamolo in libreria.

    • 14 aprile 2014 a 13:17 #

      Ciao Michele, sei il benvenuto! Se hai qualcosa da aggiungere a questo breve articolo, ti aspettiamo! Intanto grazie per la bella iniziativa da tutti noi 🙂

Trackback/Pingback

  1. Buone notizie: un #librosospeso vi aspetta in libreria | MDSNetwork - 2 aprile 2014

    […] a leggere su: Buone notizie: un #librosospeso vi aspetta in libreria | diLetti e riLetti. // (function(g,d,id){ upCloo = g.upCloo || []; upCloo.push( { "permalink" : […]

  2. #LiberidiLeggere , la Campagna nazionale del #LibroSospeso per gli istituti carcerari italiani | diLetti e riLetti - 21 ottobre 2015

    […] l’idea del Libro Sospeso? Nata da Michele Gentile (ne parlammo qui più di un anno fa) si è diffusa in tutta Italia, creando una corrente benefica per librai e […]

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Emma

Politique, trucs pour réfléchir et intermèdes ludiques

you can call me outsider

io. tu. panna montata. manette. altre domande stupide?

orlando furioso

il blog di Deborah Donato

Se lo scrivi resta

diario di una ragazza comune, ottimista a modo suo

marisa salabelle

Fu così che Efisia Caddozzu venne al mondo. Mischinedda , pensò la levatrice mentre la presentava ai parenti riuniti. Ellusu, pensò la nonna, una parola che nel suo vocabolario alquanto limitato stava a significare molte cose diverse a seconda delle circostanze.

Luca Bottura

Satira gratuita, ma anche a pagamento

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

TRECUGINE

le cugine parlano di libri

diLetti e riLetti

La sola nazione che conti: la letteratura

Il pulpito del libraio

Accade in una libreria di provincia. Voi umani non potreste nemmeno immaginarlo!

aliceinwriting - vita da biblioteca e suggestioni sparse

Bibliotecaria, copywriter, scrittrice con un passato da redattore editoriale. Amante dei libri, della lettura, sensibile al piacere del testo e al grado zero della scrittura, mi occupo di Letteratura, amica esistenziale fin dai tempi dell'infanzia, poi alleata negli studi, infine compagna fedele di vita. I miei campi d'azione: la critica, la riflessione sul romanzo, sui miti, su temi e topoi; la poesia come flusso di coscienza e sottile tecnica semantica; il racconto, finestra aperta su un mondo interiore da narrare con parole in libertà. Postilla doverosa per caratterizzarmi ulteriormente: oltre ai libri, l'enorme, smodata, incontenibile passione per il cinema (sono cresciuta nella videoteca di famiglia, l'ormai serrata Video Days) e per la musica (colonne sonore di film e tanto, tanto, tanto, metal e rock in tutte le sfumature).

VITA DA EDITOR

Interviste, recensioni e retroscena dell’editoria – a cura di Giovanni Turi

Scrivere creativo

Esercizi di scrittura creativa.

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Muninn

libri da ricordare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: